Tel. 030.2541111 e 030.5122129 | Fax 030.5122130
MED - LINE S.r.L. | P.iva: 03322420179

 

 

 
   

 

 

MEDICINA DEL LAVORO | OTORINOLARINGOIATRIA | CARDIOLOGIA

OCULISTICA | ORTOPEDIA |ONCOLOGIA | ODONTOIATRIA

 

www.inail.it

Elenco delle malattie professionali

 

 
 


I NOSTRI SERVIZI

Tutti i Medici Competenti del Poliambulatorio Med-Line, così definiti dalla normativa sulla sicurezza sul lavoro, hanno maturato capacità e competenze che consentono di affrontare qualunque problematica sorga nell’ insidioso rapporto tra Datore di Lavoro e Lavoratore in riferimento all’idoneità lavorativa.
La dotazione di Unità Mobili  e la collaborazione con le principali cliniche delle province di Brescia, , Bergamo, Mantova, Cremona e Milano consentono di offrire un servizio efficiente e capillare facendo risparmiare importanti risorse alle aziende clienti.
Particolare attenzione è rivolta al territorio di Salò e della Valtenesi: nella zona del Lago di Garda la nostra attività di medicina del lavoro si è consolidata negli anni ed oggi propone programmi e servizi specifici dedicati al settore turistico – ricettivo. A questo proposito sono state siglate due importanti convenzioni con il Consorzio Lago di Garda - Lombardia e con la Turist Coop Valtenesi.
Sempre maggiore impegno viene richiesto dal settore primario: le aziende agricole trovano nel Poliambulatorio Med-Line  professionisti capaci ed esperti nelle soluzione delle problematiche specifiche legate sia all’attività di allevamento che della coltivazione intensiva e vitivinicola. Anche in questo caso il servizio legato all’attività del Medico Competente è stato convenzionato con l’associazione Coldiretti della provicia di Brescia.
Alcuni dei servizi disponibili:
• Unità mobile
• Ambulatori in Salò e Poncarale
• Visite mediche preassuntive e periodiche
• Sopralluoghi sull’ambiente di lavoro
• Accertamenti per stupefacenti
• Esami di laboratorio e monitoraggio biologico
• Visite specialistiche di approfondimento, etc.



Articolo 41 - Sorveglianza sanitaria

1. La sorveglianza sanitaria è effettuata dal medico competente:
a) nei casi previsti dalla normativa vigente, dalle indicazioni fornite dalla Commissione consultiva di cui all’articolo 6;
b)
qualora il lavoratore ne faccia richiesta e la stessa sia ritenuta dal medico competente correlata ai rischi lavorativi;
 
2. La sorveglianza sanitaria comprende:
a) visita medica preventiva intesa a constatare l’assenza di controindicazioni al lavoro cui il lavoratore è destinato al fine di valutare la sua idoneità alla mansione specifica;
b) visita medica periodica per controllare lo stato di salute dei lavoratori ed esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica. La periodicità di tali accertamenti, qualora non prevista dalla relativa normativa, viene stabilita, di norma, in una volta l’anno. Tale periodicità può assumere cadenza diversa, stabilita dal medico competente in funzione della valutazione del rischio. L’organo di vigilanza, con provvedimento motivato, può disporre contenuti e periodicità della sorveglianza sanitaria differenti rispetto a quelli indicati dal medico competente;
c) visita medica su richiesta del lavoratore, qualora sia ritenuta dal medico competente correlata ai rischi professionali o alle sue condizioni di salute, suscettibili di peggioramento a causa dell’attività lavorativa svolta, al fine di esprimere il giudizio di idoneità alla mansione specifica;
d) visita medica in occasione del cambio della mansione onde verificare l’idoneità alla mansione specifica;
e) visita medica alla cessazione del rapporto di lavoro nei casi previsti dalla normativa vigente;
e-bis) visita medica preventiva in fase preassuntiva;
e-ter) visita medica precedente alla ripresa del lavoro, a seguito di assenza per motivi di salute di durata superiore ai sessanta giorni continuativi, al fine di verificare l’idoneità alla mansione.

2-bis. Le visite mediche preventive possono essere svolte in fase preassuntiva, su scelta del datore di lavoro, dal medico competente o dai dipartimenti di prevenzione delle ASL. La scelta dei dipartimenti di prevenzione non è incompatibile con le disposizioni dell’art. 39, comma 3.

3. Le visite mediche di cui al comma 2 non possono essere effettuate:
(sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 4.000 euro il medico competente)
a) Abrogata
b) per accertare stati di gravidanza;
c) negli altri casi vietati dalla normativa vigente.
(sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 6.600 euro il datore di lavoro - dirigente)

4. Le visite mediche di cui al comma 2, a cura e spese del datore di lavoro, comprendono gli esami clinici e biologici e indagini diagnostiche mirati al rischio ritenuti necessari dal medico competente. Nei casi ed alle condizioni previste dall’ordinamento, le visite di cui al comma 2, lettere a), b), d), e-bis) e e-ter) sono altresì finalizzate alla verifica di assenza di condizioni di alcol dipendenza e di assunzione di sostanze psicotrope e stupefacenti.

4-bis. Entro il 31 dicembre 2009, con accordo in Conferenza Stato-regioni, adottato previa consultazione delle parti sociali, vengono rivisitate le condizioni e le modalità per l’accertamento della tossicodipendenza e della alcol dipendenza.

5. Gli esiti della visita medica devono essere allegati alla cartella sanitaria e di rischio di cui all’articolo 25, comma 1, lettera c), secondo i requisiti minimi contenuti nell’ ALLEGATO 3A e predisposta su formato cartaceo o informatizzato, secondo quanto previsto dall’articolo 53.
(sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 4.000 euro il medico competente)

6. Il medico competente, sulla base delle risultanze delle visite mediche di cui al comma 2, esprime uno dei seguenti giudizi relativi alla mansione specifica:
a) idoneità;
b) idoneità parziale, temporanea o permanente, con prescrizioni o limitazioni;
c) inidoneità temporanea;
d) inidoneità permanente.

6-bis. Nei casi di cui alle lettere a), b), c) e d) del comma 6 il medico competente esprime il proprio giudizio per iscritto dando copia del giudizio medesimo al lavoratore e al datore di lavoro.
(sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 4.000 euro il medico competente)

La collaborazione del medico competente è prevista anche nelle fasi di valutazione dei rischi, scelta dei D.P.I. e formazione/informazione.
Il poliambulatorio Med-Line slr si occupa anche dell'addestramento degli addetti del primo soccorso.

Per poter essere presente sull'intero territorio regionale Med-Line è convenzionato con le principali cliniche pubbliche e private delle provincie di Brescia, Cremona, Mantova, Bergamo ed effettua il servizio anche con Unità Mobili presso le sedi produttive delle aziende clienti.

 


 



   

Home Page Image

 

www.parlamento.it/leggi

www.ministerodellasalute.it

http://www.ordinemedici.brescia.it

 

 

 

 
Dir. Sanitario: dott. Visconti Gaetano | MED - LINE S.r.L. | P.iva: 03322420179 | project_graphic_09